Villa L'Arcipresso, meglio nota come Villa Mirenda, è famosa per essere stata tra il 1926 ed il 1927 residenza dello scrittore David Herbert Lawrence che vi soggiornò con la moglie e qui cominciò a scrivere il suo famoso romanzo “L’amante di Lady Chatterley”.

D.H.-Lawrence-006

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
La villa si trova vicino alla chiesa di San Paolo a Mosciano, piccola struttura databile nella seconda metà del XII secolo, che nel 1986 è stata ridotta a cappella cimiteriale in seguito ai tanti rifacimenti e restauri dovuti alle precarie condizioni statiche.

Già nel 1755, anno in cui il priore Giovan Battista Faldi prese possesso della chiesa, la canonica era in rovina, tanto che per un periodo fu costretto ad abitare proprio nell’attuale villa Mirenda, in attesa della fine dei lavori.
A quel tempo la villa era di proprietà della famiglia Vinci, e tale rimase fino alla metà dell’Ottocento, epoca in cui passò ai Galletti per poi giungere ai Mirenda.

VILLA-MIRENDA

La villa è preceduta da una casa colonica sulla cui facciata vi è un tabernacolo in maiolica.

L’edificio, nel suo volume a parallelepipedo allungato a due soli piani, rivela un impianto di tipo secentesco. Il portale preceduto da cinque o sei gradini, è protetto da un baldacchino primo Novecento in ghisa.

Sul tetto, in asse con il portale e la finestra soprastante, si eleva una torretta-abbaino con apertura centinata da cui, si racconta, il vecchio padrone controllava il lavoro dei suoi operai nei campi.

P artecipa!

iCard eduCARD

Eventi in Città

Il calendario degli eventi nella città di Scandicci a cura della redazione di Scandicci Cultura.

Multi Media

Scandicci Cultura è su Facebook Scandicci Cultura è su Twitter Scandicci Cultura è su Flickr Scandicci Cultura è su YouTube

Feed RSS

Flickr Scandicci Cultura

Elementi di Scandicci CulturaVai all'album di Scandicci Cultura